Bardigiano

 

cavallo_e_puledrinoALLEVAMENTO SANTA FRANCA cavallocorre

                  DI ARATA MAURA

Notizie sul cavallo

Il Bardigiano è un cavallo di qualità eccellenti per robustezza e resitenza; ha testa leggera con linea dorso-naso leggermente concava, occhi grandi espressivi, vivaci, preferibilmente coperti da un folto ciuffo cadente. Orecchie brevi, criniera folta, incollatura forte e convessilinea, garrese mediamente rilevato, groppa larga, gambe robuste forti con zoccolo durissimo, adatto all'animale che vive in terreni accidentati. Tollerate le balzane fino a metà stinco e stella non troppo estesa. Il mantello varia dal baio al morello maltinto. L'altezza va da 1,35m a 1,49m.

Il suo temperamento è  docile e mansueto così da farlo apprezzare a quanti amano praticare il turismo equestre..

Le prime notizie sulle origini del Bardigiano sono del 1864 con descrizione da fonte storica di una "varietà di cavalli", sufficientemente omogenea, che si estendeva dall'Appennino dell'Emilia Occidentale sino alla Lunigiana. La popolazione era fornita di qualità eccellenti per robustezza e resistenza, testa leggera, orecchie brevi, folta criniera, gambe robuste e forti. Dalla zona di origine "Bardi", in provincia di Parma, la razza prende il nome. Dalla istituzione del Libro Genealogico i caratteri tipici della razza sono stati definiti, anche in funzione dell'ambiente in cui vive il cavallo e delle attività produttive ad esso legate. L'allevamento del Bardigiano è consolidato nelle aree collinari e montane dell'Emilia, Liguria e parte della Toscana ed è in diffusione in tutta Italia. Il Bardigiano è un cavallo che ben si adatta all'ambiente di alta collina e montagna. È un cavallo frugale, rustico, resistente a condizioni di siccità, molto adatto ai cambiamenti di clima, grande utilizzatore di qualsiasi tipo di foraggio e di pascolo. Il tipo di allevamento maggiormente praticato è il semi-brado; il cavallo è lasciato libero sui pascoli per vari mesi all'anno.

Iscrizione Libro genealogico

L'iscrizione e l'ammissione dei cavalli al Libro Genealogico è così ordinata: Iscrizione provvisoria: Registro Genealogico Puledri: dove vengono iscritti provvisoriamente i figli di genitori iscritti al Libro Genealogico fino a 30 mesi d'età. Iscrizione definitiva: Registro Genealogico Stalloni: dove vengono iscritti definitivamente i maschi provenienti dal registro puledri, con almeno due generazioni iscritte e valutazione morfologica superiore a punti 80. Registro Genealogico Fattrici: al quale sono ammesse definitivamente le femmine provenienti dal Registro Puledri e con valutazione morfologica di almeno 70 punti. Registro supplementare Fattrici: in cui sono iscritte le femmine con i requisiti morfologici previsti e con genealogia inferiore a quello indicato per il registro genealogico puledri.